Virtus Lido VE 43 – MA.FRA. Favaro 86

Dopo il turno di riposo, torniamo sul parquet presso le mura nemiche del Virtus Lido Venezia. 

Trattandosi del classico incontro testacoda, il coach per tutta la settimana ha ricordato ai ragazzi di non perdere la concentrazione perché il trabocchetto è sempre dietro l’angolo se si molla un attimo.

La partita inizia un po’ moscia da parte nostra forse per un approccio un po’ superficiale, ma è bastato uno sguardo del coach per mettere in atto la giusta intensità anche per stancare inizialmente gli avversari e poi con una bella rotazione di forze fresche e veloci allunghiamo. 

Nel secondo quarto continuiamo ad allungare, non lasciamo alcuna possibilità di realizzare, poi verso il finale molliamo leggermente e subiamo un leggero recupero, nulla di preoccupante: al riposo lungo siamo 21 a 46 per noi. 

Al rientro sul campo di gioco, gli avversari, recuperate un po’ di forze, tentano una rimonta, ma comunque riusciamo a mantenere le distanze, pur giocando con quintetti mai messi in campo, così per testare alternative di gioco, poi nel finale di frazione allunghiamo ulteriormente. L’ultimo periodo è caratterizzata da un certo nervosismo da parte degli avversari che si caricano più che altro di falli di frustrazione per la pressione difensiva dei loro marcatori, inoltre risulta sempre più evidente la loro stanchezza e com’è accaduto sempre  fin d’ora il finale di partita è nostro.

Portiamo a casa il foglio rosa raddoppiando un modesto, ma tenace Virtus Lido; abbiamo sperimentato variazioni di gioco e speriamo di aver trovato alternative valide. Ora testa alla prossima, già mercoledì contro un ben riposato Team78 Martellago, che vanta tra il proprio roster vecchi compagni di squadra, sicuramente con voglia di rivalsa!

Parziali: 12-21; 9-25; 14-22; 8-18. 

Finale: Virtus Lido 43 – Favaro 86

Favaro S. 6, Cifonelli G. 9, Guerrasio N. 10, Niero G. 5, Simion L. 6, Masiero L., 

Bulegato M. 17, Novelli L. 14, Besazza G. 6, De Marchi L. 11, Bertotto M. 2, Simon R. 4

RB

Commenti